Servizi offerti

PN.JPG

COME AVVISARE I/LE PARTNERS

E' importante che i/le tue partners sessuali vengano avvisati del fatto che possono aver trasmesso o aver acquisito una IST al momento del vostro rapporto sessuale. Questo permetterà loro di farsi un test e, qualora positivo, di ricevere una terapia adeguata.

Perchè devo avvisare i/le mie partners?

Dal momento che le IST non sempre causano dei sintomi, la/le persona/e da cui

puoi aver acquisito o a cui puoi aver trasmesso l'IST che ti hanno diagnosticato potrebbero non essersene accorte. Questo significa che potrebbero sviluppare delle conseguenze talora anche gravi in futuro e che potrebbero trasmetterla ad altre persone in modo del tutto inconsapevole.

Per prevenire tutto questo e prendersi cura della salute anche degli altri, è importante avvisarli/le affinchè abbiano la possibilità di fare dei test.

Chi è necessario contattare?

Si dovrebbero avvisare tutte le persone con cui si hanno avuto rapporti sessuali (orale, vaginale, anale) negli ultimi 3 mesi. Tale lasso di tempo può variare in relazione al tipo di IST che ti è stata diagnosticata e/o della sua sede. Fidati dunque del periodo di tempo che ti è stato detto dal medico al momento della diagnosi.

Quando devo avvisare i/le partners?

Quanto prima a partire da quando lo si scopre.

Qual'è il modo migliore per avvisare i/le partners?

Nella maggior parte dei casi può essere difficile trovare il modo migliore e non esiste una modalità valida per tutti e per tutti i casi. Tuttavia è importante trovare il modo per dare questa informazione ai/alle partner.

Ci sono molti modi, tutti validi, per avvisare i/le partner:

  • di persona

  • sentendosi al telefono

  • attraverso un messaggio

  • via e-email

 

In molti Paesi anglofoni esistono dei sistemi di avviso anonimo attraverso siti specializzati che inviano messaggi/e-mail/cartoline anonime. Questo non è però previsto dalla normativa del nostro Paese.

Il Centro MISTRA offre assistenza nell'avviso dei partner delle persone cui diagnostica una IST. Al fine infatti, di garantire l'anonimato della persona cui è stata fatta una diagnosi di IST e di consentire ai/alle sue partner di venire a conoscenza di una potenziale esposizione ad una IST (consentendo così loro di poter effettuare un test ad hoc), il personale del Centro si offre di avvisare via mail o per via telefonica i contatti dell'utente cui ha fatto diagnosi di IST.  

Cose da valutare prima di avvisare i/le partners

  • Valuta quanto possa essere rischioso dare questa comunicazione. Laddove vi siano dubbi di sicurezza per la propria salute, si consiglia di parlarne apertamente con il personale medico del Centro;

  • Anche nei casi in cui non siano disponibili i contatti personali (cell, e-mail) del/della partner, è necessario fare tutto il possibile per avvisarli e dare loro la possibilità di testarsi, anche usando, ad esempio, il nickname utilizzato sulle app o attraverso amici/conoscenti comuni;

  • Per capire meglio come dirlo e cosa dire, il consiglio migliore è quello di provare a mettersi nei panni della persona cui si deve dare la comunicazione e pensare a come si vorrebbe ricevere questo messaggio. Nonostante non sia probabilmente la notizia che ci si aspettava di ricevere, nella maggior parte dei casi è meglio avere la possibilità di farsi un test e ricevere un trattamento che vivere nell'inconsapevolezza e aspettare che si verifichino eventuali complicanze.

 

E' bene ricordare che

  • Le IST si curano facilmente con una terapia per bocca di breve durata;

  • Nella maggior parte dei casi sono trasmesse da persone assolutamente inconsapevoli di avere una IST dal momento che spesso sono asintomatiche;

  • L'utente che ha ricevuto per primo la diagnosi di IST è spesso solo una persona che ha l'abitudine di fare uno screening a cadenza regolare per HIV/IST. Questo non significa che sia stato la prima persona ad acquisire l'infezione e quindi a trasmetterla. Può facilmente essere il contrario!

  • Assicuriamoci di avere le informazioni corrette e non di basarci su false credenze e miti. Consulta la sezione "Le infezioni" di questo sito o di altri siti attendibili per informarti in merito all'HIV e alle altre IST.

  • L'utilizzo costante del condom ad ogni rapporto sessuale riduce ma non annulla il rischio di IST.